Le creme anticellulite sono il migliore rimedio contro la cellulite?

L’inestetismo più diffuso e di certo più fastidioso a cui 9 donne su 10 vanno incontro è di certo la cellulite. Non si può di certo dire che la cellulite non sia democratica poiché colpisce chiunque indistintamente e senza esclusioni di colpi.

La cellulite, detta anche lipodistrofia ginoide, può essere presente su più parti del corpo, come le braccia, ma è di certo su glutei e cosce che si annida più facilmente rendendo questa parte più difficile da scoprire.

La cellulite tende a depositarsi su glutei e cosce e nel tempo, se non curata, tende a peggiorare la sua situazione iniziale di semplice “buccia d’arancia”.

Se inizialmente la cellulite si presenta come piccoli buchetti, talvolta visibili solo dopo aver provocato pressione sulla parte interessata, se non adeguatamente curata, può peggiorare fino a creare dei veri e proprio agglomerati adiposi molto visibili e anche molto dolorosi.

La cellulite, infatti, è un’infiammazione del tessuto connettivo per cui le cellule adipose si sedimentano a livello sottocutaneo e aumentano di dimensione fino a creare agglomerati difficili da “sciogliere”, molto dolorosi al tatto e del tutto antiestetici.

Da cosa si inizia per curare la cellulite?

Nonostante nel caso della cellulite si debba davvero lavorare sodo per vedere un miglioramento costante e sostanziale, i primi e necessari rimedi sempre validi sono lo sport e l’alimentazione.

Lo sport, soprattutto quello concentrato su glutei e cosce come squat, GAG, affondi e cyclette e una buona alimentazione povera di zuccheri e grassi, sono di certo i primi alleati che possano venirci in soccorso quando dobbiamo prenderci cura di noi stesse e combattere la cellulite.

Non si deve però pensare che lo sport basti poiché, mentre se l’obiettivo è il dimagrimento, sport e alimentazione saranno fondamentali ma nel caso della cellulite è necessario impegnarsi su più fronti poiché anche chi è magra e non ha necessità di dimagrire ulteriormente è affetta da questo fastidioso inestetismo.

Quali sono i rimedi più efficaci?

Dopo aver programmato ed iniziato un buon allenamento e una buona alimentazione contro la lipodistrofia ginoide, non resta che andare a “colpire” proprio quella zona con prodotti adatti e mirati.

Il prodotto migliore per riuscire a sconfiggere la cellulite è sicuramente la crema, per questo motivo risulta fondamentale saper scegliere la migliore crema anticellulite da poter affiancare alle azioni messe in atto per combattere questo fastidioso inestetismo.

È importantissimo bere molta acqua che elimini le scorie ma è altrettanto importante consumare liquidi “ad hoc” che aiutino proprio la zona interessata ad liminare le tossine che infiammano la parte sottocutanea di nostro interesse creando strati di adiposità antiestetici e dolorosi.

Alleati fondamentali su questo fronte sono integratori liquidi e spesso del tutto naturali che possono essere sciolti in mezzo litro d’acqua che va consumata durante il giorno in concomitanza con un litro e mezzo di acqua naturale.

Di solito questi integratori non sono altro che semplici bustine contenenti i principi attivi di alcune piante con proprietà drenanti e rafforzative per i capillari che vanno sciolte e consumate giornalmente per un periodo più o meno lungo a seconda delle nostre esigenze.

Un altro fondamentale espediente, come accennato in precedenza, sono le creme anticellulite che possono essere utilizzate fino a tre volte alla settimana accompagnate da un massaggio che aiuti l’assorbimento e il movimento dei liquidi sottocutanei.

Bisogna fare molta attenzione alle diverse tipologie di crema anticellulite poiché spesso quelle più efficaci sono anche quelle che bisogna usare con più attenzione poiché contengono elementi che, se usati per lungo tempo, possono essere dannosi.

È il caso di Somatoline, uno degli anticellulite più diffusi ed efficaci che contiene però tiroxina, ormone che va ad influire sull’attività della tiroide e che, se usato per un periodo superiore a quello indicato, può creare problemi di salute anche seri.

Se si rispetta la posologia, le creme anticellulite, sono un alleato fondamentale e insostituibile per combattere questo inestetismo perché vanno ad agire esattamente sulla zona interessata.

È molto importante massaggiare coscia e gluteo dal basso verso l’alto facendo leggermente pressione con le dita in modo da permettere alla crema di penetrare bene all’interno dei pori ed essere assorbita e ai liquidi di ristagno di uscire riattivando il circolo linfatico e la microcircolazione.

Uno dei problemi della cellulite, infatti, è la circolazione periferica della gambe che spesso non è ben attiva e rallentata e che non permette ai dotti linfatici di funzionare al meglio e drenare i liquidi in eccesso non permettendo al grasso di depositarsi.

Esistono altri rimedi contro la cellulite?

Un altro rimedio efficace e molto piacevole è un massaggio drenante e anticellulite praticato da un massaggiatore esperto che sarà in grado di capire dove agire al meglio sul nostro corpo.

Se se ne ha la possibilità è una buona cosa ricorrere ad un ciclo di massaggi che prevedano sia quello anticellulite che quello drenanti alternati e ravvicinati in modo da poter combattere su più fronti.

Sarebbe indicato seguire un ciclo di almeno 6 massaggi, uno a settimana, che si alternino fra drenanti e anticellulite.

Il massaggio anticellulite sarà quello più energico che andrà a comprimere proprio quella parte di cosce e glutei in cui l’effetto buccia d’arancia è molto evidente e sarà anche leggermente doloroso, dal momento che si andrà a frizionare con forza una zona infiammata e che spesso presenta dei veri e propri noduli al atto.

Il massaggio drenante, invece, sarà meno energico e andrà a toccare tutte le parti del corpo favorendo l’eliminazione dei liquidi in eccesso presenti in ogni adiposità e che, quindi, consentirà al circolo linfatico di riprendere il suo ciclo naturale e a eliminare l scorie in eccesso.

È probabile che la cellulite non scompaia mai del tutto poiché fa part de nostro essere donne e della nostra costituzione ormonale ma non si deve disperare.

Lavorando sodo, bene e con costanza sarà possibile raggiungere buoni risultati già dopo i primi mesi e con l’andare del tempo la buccia d’arancia sarà solo un ricordo che lascia qualche traccia fantasma sulle nostre gambe che solo noi sapremo di avere perché siamo donne.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *