Allenarsi con la corda per tenersi in forma

Spesso siamo portati a guardare con distanza e disprezzo a quelli che sono gli sport e i giochi praticati dai nostri antenati, immersi come siamo in un contesto pieno di tecnologia ed automatismi.

Questo avviene anche per lo sport in genere. Quando scegliamo una palestra guardiamo gli attrezzi, le tecnologie presenti, se ci sono strumenti capaci di misurare le calorie bruciate, le distanze percorse, gli sforzi compiuti. Ebbene, alla luce di questo forse quello che sto per dirvi potrebbe scioccarvi: molte star dei giorni nostri per mantenersi in forma sono solite…saltare alla corda! Ebbene sì, utilizzano quello strumento semplice, divertente e spartano che anche da bambine magari boicottavamo, preferendo la casa di Barbie con l’ascensore.

Perchè saltare alla corda fa bene al nostro corpo?

Saltare alla corda è uno degli sport più completi, dal momento che consente di tonificare tutti i muscoli del corpo, da quelli della braccia a quelli delle gambe, passando per glutei e addominali. Una disciplina completa, semplice, efficace e divertente che sempre più spesso le palestre inseriscono nei loro circuiti a corpo libero o nei corsi di aerobica.

Se però la corda continua a sembrarvi uno sport esageratamente semplice e spartano, sappiate che i progressi della tecnologia hanno toccato anche questo sport. Volete sapere come? La risposta sta nel nome Jumpy! Si tratta di una corda tecnologica, diventata famosa da quando la modella Naomi Campbell l’ha provata in uno show televisivo e ha esternato il proprio apprezzamento per questo strumento fantastico. Si tratta do una corda per saltare che come le altre è leggera, facilmente trasportabile, divertente, ma con un importante plus.

Lo strumento presenta infatti un vero e proprio display che di fatto funge da computer capace di memorizzare le calorie spese, la velocità del movimento e la relativa durata. L’attrezzo, che costa circa 20 euro, ha già ispirato diversi produttori che non hanno esitato a lanciare sul mercato copie più o meno precise di questo fantastico strumento.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *